Loading...
puripurikecil
Prenota Ora!
Contattaci: +62 361 738852

 
L'INDONESIA


 


L'arcipelago indonesiano è, con i suoi circa 2.000.000 metri quadrati - un'estensione pari a quella dell'intera Europa - il più grande della terra. è chiamato "paese di acque" e la definizione corrisponde a quella indonesiana "tanah air kita", che liberamente tradotta vuol dire "la nostra patria", ma il termine ‘tanah" vuol dire terra e "air", acqua. Si può dividere in quattro zone: le isole della Grande Sonda (con Sumatra e Giava), le isole della Piccola Sonda (con Bali e Timor), le Molucche e la parte occidentale della Nuova Guinea.
 
In Indonesia abitano 222 milioni di persone. Circa 115 milioni vivono nell'isola di Giava - la capitale Giakarta, ha oltre 10 milioni di abitanti - con una densità di 850 abitanti per chilometro quadrato.
 
A Bali la densità è di 500 abitanti, a Sumatra di 60. Il resto del territorio è praticamente poco, o per nulla, abitato.
 
I vulcani dominano il panorama di molte isole: Sumatra, Giava, Bali. Molti sono attivi, addirittura a Giava 35 potenzialmente pericolosi.
 
Foreste tropicali coprono il 50% della superficie. L'Indonesia è la maggior produttrice al mondo di legni duri: teck, ebano, sandalo. Di contro ampie zone non sono adatte all'agricoltura o desertiche.
 
La popolazione è un vero crogiuolo di etnie: malesi Minangkaban e Aceher, Batak, Alas, Gayo, Bugi, Dayak, Lomang, Balantak, Toraia, Minahasa, Pigmei, Eipo, Papua, e molti altri.
 
Esistono non meno di 250 lingue diverse e almeno il triplo di dialetti molto diffusi.
 
Inoltre alcune lingue sono molto differenziate; il giavanese, ad esempio si distingue in cinque ceppi.
 
Nell'"antico giavanese" - era la lingua di corte e fu parlata fino al 1400 - vengono tramandate le grandi epopee: il "Mahabharata" e il "Ramayana".
 
L'Indonesia, repubblica presidenziale, fondata nel 1945, ha introdotto, proprio per unificare il paese, il bahasa Indonesia.
 

 
Il Prambanan è il più famoso complesso di templi hindu in Indonesia, completato nel IX secolo. La parte centrale era costituita originariamente da sei templi. Oggi ne rimangono tre: il tempio di Shiva, il più importante e in posizione centrale, affiancato da quello di Vishnu, e da quello di Brahma.
 
La nuova lingua nazionale, "costruita" per unire tanti popoli e tanti linguaggi, si basa su quella classica malese, arricchita da numerose parole prese da altre lingue, in particolare dall'olandese, ma anche termini desunti dal latino e dal greco, soprattutto per le espressioni professionali. Per quanto riguarda la scrittura si è passati dai caratteri arabi e antico indonesiani a quelli latini.
 
Nella repubblica indonesiana esiste completa libertà religiosa - i poteri dello Stato e della Chiesa sono separati - ma la quasi totalità della popolazione appartiene all'Islam sunnita, mentre a Bali il 95% è Induista.
 
"Bhinneka tunggal ika" significa "unità nella diversità" e con questo slogan il governo soddisfa le aspirazione delle diverse popolazioni.
 

 

 
Il Borobudur, eretto intorno all'800, è un'enorme costruzione che ricopre i versanti di una collina e rappresenta la realizzazione in pietra della visione del mondo dei buddisti mahayana. Si trova vicino alla città di Yogyakarta.
 
L'Indonesia rientra negli "Stati in via di sviluppo" e fa parte dell' "Asean", Associazione degli Stati del sud est asiatico e dell'ONU. è una Repubblica presidenziale centralistica, la cui indipendenza è stata proclamata il 17 agosto del '45. Il Presidente della Repubblica, capo supremo dello Stato è al tempo stesso capo del governo con ampi poteri.
 
La filosofia che guida l'organizzazione politica, sociale, e religiosa, si basa sulla "Pancasila"( leggi Panciasila, significa cinque). I principi fondamentali della Pancasila sono: " Fede in un dio unico", "Umanità e tolleranza", "Unità dell'Indonesia", "Democrazia rappresentativa", "Giustizia sociale".
 
L'Indonesia è aperta al commercio e al turismo; per i cittadini europei non è richiesto visto.
 

 
 
INDONESIA NEI NUMERI
 
  • è circondata da 2 oceani e 8 mari
  • L'arcipelago, il più grande della terra, conta 13.677 isole,; 2 milioni di kmq.; 7 volte l'Italia
  • 3.000 sono le isole abitate, 8 su 10 sono disabitate o con sparuti gruppi di semiselvaggi
  • 222 milioni gli abitanti
  • Giava, un territorio grande il 50% dell'Italia, conta oltre 114 milioni di abitanti
  • 100 le etnie censite
  • il 55 per cento della popolazione è dedito all'agricoltura
  • è uno dei Paesi in via di sviluppo
  • le sue ricchezze sono foreste (legni duri pregiati), caffè, olio di cocco, oro, ferro, nichel, bauxite, gas, petrolio, spezie
  • stato: Repubblica presidenziale
  • 1997: si sono svolte le prime elezioni politiche a suffragio diretto
  • l'attuale presidente si chiama Susilo Bambang Yudoyono; è il capo dello Stato e del Governo ed è eletto insieme al vice; sta servendo il suo secondo ed ultimo mandato
  • 5 anni la durata della carica

 
 

L'attuale presidente Susilo Bambang Yudoyono

 
il potere legislativo è detenuto da un parlamento bicamerale eletto a suffragio diretto la "Camera dei deputati" conta 550 membri
 
128 eletti compongono il "Consiglio dei rappresentanti regionali"
 
Dal punto di vista amministrativo è composta da 33 province, propinsi - e Bali è una di queste - e da tre zone speciali, con particolari diritti: la capitale Jakarta, Yogyakarta e Aceh.
 
Le province sono divise in 400 distretti, kabupaten, 90 circoscrizioni urbane, kotamadya, ed oltre 6000 circoscrizioni territoriali, kecamatan, che comprendono i numerosi villaggi.
 
 
LINGUE
 
250 le lingue presenti nell'arcipelago
 
700 i dialetti
 
lingua ufficiale, unificante, il Bahasa Indonesia, parlato però solo da 60/70 milioni di cittadini, 1/3 della popolazione.